Fira Starthope
Home
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
«
Regione Abruzzo 
​ (REGFLASH) - L'Aquila, 27 ott. Si è riunita oggi, in video conferenza, in seduta ordinaria, la giunta regionale presieduta dal presidente Marco Marsilio.  Su proposta dell’assessore Emanuele Imprudente, approvato lo schema dello Statuto dei Consorzi di Bonifica, elaborato dal Dipartimento Agricoltura, d’intesa con l’ANBI regionale e con le organizzazioni di categoria in agricoltura. La 3^ Commissione consiliare competente per l’Agricoltura  ha già espresso parere favorevole. Disposta l’assegnazione suppletiva di carburante agricolo agevolato e l’integrazione dello stesso in favore degli Imprenditori agricoli del Comprensorio del Fucino per la prolungata siccità, entro la maggiorazione  massima del 14% dei quantitativi annuali assegnati, per le colture praticate. Stabilita la scadenza del 30 novembre 2020 per presentare le domande. Su proposta dell’assessore Guido Quintino Liris, modificato il termine per la presentazione della domanda per i contributi per interventi di impiantistica sportiva, ai sensi della LR n. 2/2018,  inizialmente di 30 giorni, decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione del Bando su BURAT, fissandolo in giorni 45. Tale modifica segue l’accoglimento delle motivazioni riportate dall’ANCI Abruzzo. Il nuovo termine di scadenza è il 16 novembre 2020. Affidato un incarico  dirigenziale a Salvatore Corropolo  per il   Servizio gestione rifiuti e bonifiche, sede Pescara, Dipartimento Territorio-Ambiente. Su proposta dell’assessore Nicoletta Verì , rilasciata l’autorizzazione/accreditamento della Struttura trasfusionale dell’Asl di Pescara, denominata “Istituto Regionale delle cellule e dei tessuti emopoietici”, con sede presso il presidio ospedaliero di Pescara. Inoltre, rilevato che il COR non è attivo sin dal 2018, sono state attribuite all’Agenzia sanitaria regionale le funzioni del COR come delineate dalla normativa, nonché la registrazione dei casi tumorali  naso-sinusali e dei tumori di origine professionale. Designata la Dott.ssa Anna Maria Di Giammarco, Dirigente medico in Medicina del lavoro, responsabile scientifico del COR mentre viene dato mandato al Direttore dell’Agenzia Sanitaria Regionale di definire entro 60 giorni, di concerto con il Responsabile Scientifico del COR, le caratteristiche operative organizzative e gestionali riguardanti il Registro regionale mesoteliomi. La giunta, inoltre, ha preso atto della cessione del ramo di azienda con il quale la società CISE  ha ceduto e trasferito alla Società Aga. pe assisted living srl, l’azienda “Santa Maria ausiliatrice”  di  Montesilvano che svolge attività sanitaria residenziale e semiresidenziale per anziani ed eroga prestazioni socio sanitarie in regime residenziale. I posti letto interessati sono in n. di 51. Su proposta degli assessori  Emanuele Imprudente e Nicola Campitelli approvata la proposta di progetto di legge che, in applicazione dell’art. 12 del d.lgs. 79/1999, fissa le modalità e le procedure con cui la Regione Abruzzo intende dare attuazione alla norma statale per l’ assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni idroelettriche. Formalizzate su proposta dell’assessore Campitelli le linee guida per il corretto inserimento a terra di impianti fotovoltaici per una valutazione ambientale semplificata. Gli indirizzi adottati dalla Giunta con DGR n. 244/210, rappresentano dei criteri di buona progettazione e una linea di indirizzo per una semplificazione delle procedure di valutazione ambientale. Le Regioni non posso porre dei limiti ulteriori a protezione dell’ambiente rispetto a quelli già previsti dallo Stato titolare di competenza esclusiva in materia. (REGFLASH) K. SCOLTA 201027
(REGFLASH) Pescara, 27 ott. – Sono complessivamente 8759 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 345 nuovi casi (di età compresa tra 1 mese e 104 anni).  Dei nuovi casi, 128 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 37, di cui 5 in provincia dell’Aquila, 9 in provincia di Pescara, 6 in provincia di Chieti e 17 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 8 nuovi casi e sale a 532 (di età compresa tra 73 e 90 anni, 4 residenti in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Teramo). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3618 dimessi/guariti (+81 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 4609 (+246 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 272901 test (+2849 rispetto a ieri). 284 pazienti (+35 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 22 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 4303 (+220 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 2333 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+118 rispetto a ieri), 1708 in provincia di Chieti (+61), 2552 in provincia di Pescara (+59), 2016 in provincia di Teramo (+89), 59 fuori regione (+3) e 91 (+15) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.(REGFLASH) FRAFLA 201027  
(REGFLASH) Pescara, 27 ott. – “Apprendiamo con profondo dolore gli sviluppi dell’inchiesta della magistratura su alcuni episodi che sarebbero avvenuti nell’unità di cardiochirurgia del policlinico di Chieti. Abbiamo massima fiducia nel lavoro degli inquirenti e ci auguriamo che venga fatta piena luce su quanto accaduto nel più breve tempo possibile. Come Assessore, oltre a garantire la massima collaborazione da parte della Regione (così come ha già fatto e sta facendo la direzione generale della Asl), voglio però puntualizzare che si tratta di una vicenda isolata e circoscritta, che non può e non deve in alcun modo oscurare il grande lavoro che, soprattutto in questo periodo di emergenza, i medici e tutti gli operatori sanitari stanno garantendo ai nostri concittadini”. Lo dichiara l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì. Intanto per domattina sono stati convocati in Assessorato il direttore generale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael e il rettore dell’Università “D’Annunzio” (trattandosi, la cardiochirurgia, di disciplina a direzione universitaria), per assumere i necessari provvedimenti urgenti di carattere sanitario. (REGFLASH) US 201027  
(Regflash) L'Aquila, 27 ottobre 2020 - Come recita il comunicato della Procura della Repubblica di Chieti e della Guardia di Finanza, agli arresti di oggi si arriva grazie al determinante contributo di collaborazione fornito dalla Direzione Generale della Asl, che ha scoperchiato un malaffare indisturbato da circa 10 anni, che riguarda condotte illecite nelle procedure di approvvigionamento di materiali e dispositivi medici utilizzati all’interno dell’Unità Operativa Complessa di Cardiochirurgia dell’Ospedale SS. Annunziata di Chieti. E’ stato accertato il consumo anomalo e spropositato di protesi cardiache e di altri dispositivi medici che venivano approvvigionati dall’ASL 2 Chieti al di fuori di qualsiasi procedura di evidenza pubblica, a prezzi più elevati rispetto ad altre aziende sanitarie e che sovente venivano lasciati inutilizzati, lasciati scadere o sperperati di proposito, per fare lievitare il volume degli acquisti dell’ASL e dunque i guadagni delle imprese fornitrici. Una pratica “favorita dall’inerzia della governance dell’ASL 2 Chieti che, per circa 10 anni (dal 2009 al 2019), non ha mai espletato alcun bando di gara pubblica per l’acquisto di materiali e dispositivi medici per le necessità dell’U.O.C. di Cardiochirurgia. Solo nel 2019 veniva infatti predisposta ed autorizzata la procedura per l’espletamento di una gara pubblica del valore di oltre 3 milioni di euro, nel corso della quale venivano peraltro ulteriormente accertate condotte illecite da parte dello stesso primario, che erano volte ad influenzare la scelta dei contraenti mediante indebite pressioni nei confronti delle persone incaricate di redigere il capitolato tecnico della gara con il precipuo fine di favorire alcune ditte”. Una storia di corruzione ambientale favorita da stretti rapporti di conoscenza e di amicizia, tra il primario del reparto ed alcuni imprenditori, messa a nudo dagli investigatori “con il contributo fattivo dell’attuale Direttore Generale, che ha posto in evidenza come le protesi cardiache oggetto di indagine non solo sono risultate essere il dispositivo maggiormente utilizzato negli anni compresi tra il 2012 e il 2019, ma anche quelle più onerose per l’azienda pubblica per un importo complessivo di oltre un milione e mezzo di euro (anche in un’ottica comparativa rispetto ad aziende sanitarie di altre regioni), pur essendo presenti sul mercato analoghe tipologie di valvole a costi inferiori ed inserite all’interno del preesistente bando di gara del 2009”. Dopo almeno 10 anni di inerzia, disattenzione (se non addirittura complicità), la Asl interviene a difesa dell’interesse pubblico, senza guardare in faccia a nessuno e senza timori reverenziali. E’ bastato fare la cosa più normale del mondo, seguendo il preciso mandato che il Presidente della Giunta e l’Assessore alla Salute hanno fornito ai Direttori nominati: procedere a gare, stimolare la concorrenza, rispettare le regole del libero mercato e dell’interesse pubblico, per recuperare milioni di euro in forniture inappropriate. Adesso è un po’ più chiara la ragione per la quale la Asl di Chieti accumulava decine di milioni di deficit ogni anno. "Ringrazio e faccio i miei complimenti al DG Thomas Schael: mai come oggi appare più felice la scelta di aver affidato questa Asl a una persona estranea all’ambiente, ai suoi condizionamenti e scevra da pregiudizi e rapporti personali", ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. (Regflash) US/201027
Al posto di Mauro Febbo e Piero Fioretti.  (REGFLASH) - L'Aquila, 26 ott - Il Presidente della Giunta Regionale ha nominato Daniele D'Amario assessore alle Attività Produttive in sostituzione di Mauro Febbo, attribuendogli le medesime deleghe. Di conseguenza, in virtù del limite statutario previsto per gli assessori 'esterni' al Consiglio regionale, ha provveduto a sostituire l'assessore Piero Fioretti, al quale va il personale ringraziamento del Presidente e della Giunta per la collaborazione prestata e il lavoro svolto sinora, con il consigliere Pietro Quaresimale. Ai nuovi assessori l'augurio di una proficua attività, nella certezza che sapranno essere all'altezza del compito loro affidato. (regflash) US 201026
«««1234»»»
© 2011.
FINANZIARIA REGIONALE ABRUZZESE
Developer
info@fira.it
E-mail
via Ferrari, 155 - 65124 PESCARA
Tel. 085.4213832-3 - Fax 085.4213834